Conoscere Gesù con le sue Parabole

PARABOLE

  1. a) Significato etimologico

Dalla lingua greca, parabàllo composto da parà: accanto e ballo: gettare, portare, mettere; cioè mettere accanto, disporre uno accanto all’altro, paragonare: confronto.

Il vocabolo, in base a questo significato, diventa termine tecnico e originario per indicare un preciso modo di esprimersi, diverso dagli altri: immagine, metafora, paragone, similitudine, esempio, allegoria.

  1. b) Sinonimi di parabola: confronto, paragone, similitudine

Oggi lo stile metaforico di un’immagine va scomparendo sempre più, sostituito dal parlare astratto. Perciò il discorso metaforico degli antichi testi anche biblici resta incomprensibile al lettore moderno, se questi non cerca di distinguere le diverse forme metaforiche usate.

Anche le molte metafore della Bibbia, così, non sono capite, spiegate, assimilate anche come messaggi formativi e informativi per la vita.

Le moltissime metafore, allora, sono lette come stile grafico e di oratoria non comprensibili ma infiocchettate a modo ornamentale. Resterebbero un po’ in piedi le parabole-racconto ma senza profondità di senso, di rispecchio e di ritorno nella vita di tutti, di tutti i giorni.

Il nostro percorso si svilupperà, quindi, nel recupero del significato di ogni parola, di ogni parabola.

 

In prima visione

Obiettivo delle Parabole: il vero senso della vita 

Le parabole aiutano a scoprire le idee!

Esploriamo le ricchezze della Parola di Dio e della vita

Gioco al lotto con Dio