Esplode la vita

Voce di SPAZIO n° 1 Giugno 2020.

Premessa

Potremmo mettere in primo piano, in questa prima tappa dell’anno 2020, il coronavirus che ha scoperchiato parecchie maschere sociali… in tutto il mondo; “globalizzato”… ma poco, molto poco “umanizzato”:
– la falsità del sovranismo,
– la falsa sicurezza e il panico egocentrico,
– l’isteria esplosa fra il ridicolo e la demenzialità.

Da un male può venire fuori un bene? Anzi tanto bene, di più umanità, più valori veri che uniscono? E anche meno supponenza e più conoscenza, più sapienza e più, soprattutto, fratellanza nel mondo sociale, ecclesiale, politico e globale? Il mondo è uno, l’umanità è una e, per chi crede, il Creatore – Dio, è Uno. L’umanità è Una sola famiglia!


Anche l’Oratorio Spazio, in questo periodo, tra settembre 2019 e questa “quarantena” coronavirus, ha dovuto gestire e accettare situazioni molto importanti e forti con coraggio, con unità di ideali e forza di luci e di valori da accendere e diffondere.
Tutti sappiamo quali sono le situazioni socio-culturali di questa fase storica: in famiglia, nella Chiesa, nella sanità, nella scuola, nella politica locale e nazionale, nel mondo giovanile.
All’Oratorio Spazio rimbombano come esplosioni tutti questi problemi irrisolvibili se isolati, se ognuno si coltiva il proprio orticello, importante è non essere disturbati da altre proposte.

Il “basta quello che possiamo, sappiamo, vogliamo fare” non regge; non può durare a lungo. Non si lavora per una “nuova umanità”, e, così, quando arriva la “crisi”, perdiamo tutto.
Dunque, a Spazio, in questi mesi dell’anno sociale 2019-2020, abbiamo navigato con i motori al massimo della potenza. Tutti gli iscritti, piccoli, grandi, animatori…abbiamo proposto: il doposcuola (a gratis) al massimo dell’impegno; tre tappe settimanali di formazione progressiva umano-cristiana in forma innovativa e affascinante. Abbiamo portato in scena – sempre con la partecipazione di tutti – tre musical altamente educativi e formativi sia per il contenuto sia con l’assemblaggio delle “parti” a ritmo di valori (ascolto, rispetto, collaborazione, protagonismo, cultura, dono partecipato, appartenenza, felicità…) vissuti e incarnati come linee rette per la vita e i fantastici risultati del dono agli altri.

All’Oratorio, in questo duro periodo passato e presente, abbiamo educato i presenti a un nuovo modo di proporre e attuare i progetti di cammino formativo. L’Oratorio vissuto così è sempre più convincente per una proposta seria, attuale, attuabile ed efficace per questi ragazzi di oggi.

E se i nostri ragazzi sono ben seguiti all’Oratorio con la complicità, condivisione, conoscenza
e accompagnamento dei relativi genitori… sono in corsa, verso la vita bella, come un treno ben fatto su binari sicuri e non possono deragliare mai.


Salvatore Mercorillo

Download “Voce n 1 giugno 2020” voce_01_maggio2020_LD.pdf – Scaricato 1 volta – 10 MB

Il Dowload è attivo solo per gli utenti registrati.

Questa voce è stata pubblicata in News, Oratorio, Voce di Spazio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.