Voce n° 5 novembre 2017

Giornale di oratorio
Diario di un cammino

Un cammino lungo (compleanno ufficiale il prossimo 8 dicembre) quarant’anni. Ufficiosamente l’oratorio Spazio è nato nell’anno 1977 tra settembre e ottobre.
Un lungo percorso, come un cammino duro, imprevedibile, non tracciato, ma solo equipaggiato di entusiasmo, energie ancora giovani, partecipazioni e tappe piene di speranza e senso di protagonismo pioneristico.
A Ragusa, come quasi in tutta la Sicilia mancava, e manca tutt’ora, la mentalità, la conoscenza e la formazione pastorale… di oratorio. Qualche presenza, in qualche città dell’Isola, di Oratorio salesiano.
Spazio pioniere fu e resta.
Dopo 40 anni non è né compreso né inglobato, né ricercato e condiviso. Tutto sembra fermo come prima, molto prima, dei tempi di don Giovanni Bosco, o del Concilio Vaticano II.
Vogliamo ricordare questo inizio di quaranta anni fa, per onorare un cammino, una storia, una mentalità, una presenza non sempre capita, accettata, integrata.
Un cammino, comunque, da pionieri, ci ha insegnato ad essere contemporanei con il tempo e le evoluzioni sociali, culturali, religiose… Per non essere mai sorpassati dalle involuzioni.
Quarant’anni per dire Grazie alle migliaia di oratoriani che hanno onorato una impresa e un cammino da pionieri. Li ricordo e li porto nel mio cuore, tutti, anche quelli che non sono più di questo mondo. Anche una folla sterminata di genitori che sono stati sempre considerati famiglie allargate grandi.
In questo 40° vogliamo ricordare le tappe belle, che ci hanno segnato il percorso come preziose pietre miliari. Vogliamo ricordare le persone “belle” che ci hanno capito, seguito, incoraggiato, aiutato.
Una, per tutte, ma ripeto, non unica, simbolica: il Vescovo di Ragusa Mons. Angelo Rizzo. Fino all’ultimo addio ha voluto incontrarci. Ci ha ancora incoraggiati ad andare avanti, perché il percorso tracciato dai progetti formativi costruiti con lui e benedetti – incoraggiati e fatti conoscere – erano traiettorie vere e giuste, coraggiose e d’avanguardia.
Ecco che cosa vogliamo ricordare; anzi, stiamo continuando a ricordare. La storia è scritta, documentata. Per esaltare e ringraziare e pregare Dio nostro Salvatore e Guida.
In questo numero trovate e scoprirete notizie e proposte e ricordi e provocazioni interessanti. Di cui, però, in oratorio o per altre vie… potremmo parlare e allargare la comprensione.
Vi auguro un proficuo proseguimento di cammino.
Ma non dimenticare mai le cose, occasioni, provocazioni… belle che il Buon Dio mette sul vostro cammino.
Non inciampateci troppo tardi!
Salvatore Mercorillo

 

Il download è consentito solo agli utenti registrati

Download “voce di Spazio n 5 novembre 2017” voce_05_11_2017.pdf – Scaricato 0 volte – 7 MB

Questa voce è stata pubblicata in News, Senza categoria, Voce di Spazio. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.